Eventi o Manifestazioni 2016

Anche quest’anno l’Associazione Eridanus  è stata presente con i suoi Volontari in numerose manifestazioni che si sono svolte sul territorio, spesso in collaborazione con altri Gruppi di Protezione Civile.

Nel mese di Marzo abbiamo partecipato alle giornate del FAI  in collaborazione con i Gruppi ” Circolo Atlante”, ” Nore” e “Quadrifoglio Sparviere”. Oggetto dell’evento la visita a due dei Palazzi più caratteristici di Cremona: Palazzo Pallavicino Ariguzzi ( sede Istituto Istruzione Superiore A. Stradivari) e Palazzo Fraganeschi ( sede Istituto Professionale Ala Ponzone Cimino). La presenza dei Volontari ha contribuito a garantire il corretto afflusso dei numerosi visitatori.

Altre manifestazioni che hanno coinvolto l’Associazione sono state: la sfilata di auto storiche organizzata dalla Scuderia 3T in favore di Medea ONLUS e la gara di Duathlon ( effettuate per altro nello stesso giorno una di seguito all’altra). La sfilata di auto storiche si è svolta tra il Piazzale Azzurri d’Italia e il lungo Po Europa, mentre la gara di Duathlon si è svolta tra la Canottieri Flora e la via Riglio.

Siamo stati presenti anche ad alcuni dei più importanti eventi sportivi sul territorio : le gare ciclistiche Coppa Dondeo e Circuito del Porto, il Triathlon Stradivari ( in collaborazione con ” Il Nibbio” di Spinadesco ed il “Nore” di Malagnino) per finire con la Maratonina della Città di Cremona.

Abbiamo partecipato, con altre Associazioni di Volontariato, alla Manifestazione per auto storiche denominata Campagne e Cascine, organizzata dalla scuderia 3T  che si è svolta nei giorni di sabato e domenica di inizio ottobre.

Per chiudere degnamente l’anno siamo stati presenti nei due week end che hanno caratterizzato lo svolgimento della Festa del Torrone, garantendo la presenza nei vari cortei che si sono snodati per la città ed ai vari spettacoli che si sono svolti in Piazza del Comune ( e questo nonostante nel secondo fine settimana siamo dovuti intervenire, su richiesta del Comune di Cremona, per prevenire possibili disagi dovuti all’innalzamento del livello del fiume Po in zona Colonie Padane).

 

 

 

 

 

Annunci

Associazione Eridanus e Fondazione Emilia Bosis

La Fondazione Emilia Bosis, con sede a Bergamo, si rivolge a soggetti con disagio psichico, intellettivo, relazionale, comportamentale e sociale. Svolge la propria attività in diverse comunità e in un centro diurno sempre a Bergamo. Utilizza inoltre una vasta area di 15.ooo mq. denominata Cascina Germoglio, situata nel comune di Verdello ( BG ), dove offre una serie di servizi che vanno dalla riabilitazione equestre alla fattoria didattica, alla pet-therapy,  organizzazione eventi, trekking naturalistici e altri. E’ inoltre possibile usufruire di servizio bar, ristorante e pizzeria con forno a legna.

Nel mese di giugno l’Associazione Eridanus ha collaborato nella realizzazione del progetto Viaggio Equus 2015 organizzato dalla Fondazione Emilia Bosis. Un gruppo di ragazzi, accompagnati da alcuni loro educatori, hanno soggiornato un giorno e una notte in due tende allestite al campeggio di Cremona.

Un sentito ringraziamento per la collaborazione avuta con il prestito delle tende va all’Associazione N.O.R.E. di Malagnino ( CR ), mentre i Volontari Eridanus hanno provveduto al montaggio e successivo smontaggio delle tende

 

IMG-20150613-WA0003

Nell’immagine le tende realizzate per l’evento.

 

 

 

 

 

 

Con questa iniziativa prosegue l’impegno nel Sociale dell’Associazione Eridanus con particolare soddisfazione riguardo alla collaborazione con altre Associazioni, Enti o Fondazioni, come in questo caso, anche di altre province della regione Lombardia.

 

Associazione Eridanus e MEDeA

Associazione Eridanus ha partecipato con i propri Volontari alla manifestazione In corsa con MEDeA, organizzata da MEDeA Onlus e Scuderia 3T Autostoriche Cremona in data 26 Aprile 2015.

In particolare i Volontari dell’Associazione hanno garantito le condizioni necessarie di sicurezza lungo il suggestivo percorso delle auto che, partite dal piazzale delle piscine, ne hanno fatto ritorno percorrendo il lungo Po Europa e la via Riglio.

Con questa partecipazione l’Associazione intende perseguire il proprio impegno, diretto e indiretto, a sostegno di iniziative nel campo del Sociale.

Esercitazione con motosega

 

Prosegue il piano di formazione dei volontari dell’Associazione Eridanus. Sabato 28 marzo si è tenuta un’esercitazione sull’uso della motosega che si è sviluppata in un primo momento di teoria e di conoscenza dell’attrezzo in generale e poi in una prova pratica di taglio per sezionamento.

 

IMG-20150328-WA0012

un momento della parte teorica

 

Grazie alla supervisione di un nostro volontario abilitato all’uso della motosega, con diversi anni di esperienza operativa, con i suoi suggerimenti pratici e la continua assistenza, tutti i volontari, a rotazione, hanno indossato i relativi indumenti di protezione e si sono quindi cimentati in alcuni sezionamenti di rami di diversa misura.

 

 

Oltre a provare alcuni tagli di sezionamento si è parlato anche di aspetti pratici relativi a tagli di abbattimento per piante di dimensioni normali.

Al termine della lezione i volontari hanno espresso le loro sensazioni su quanto affrontato ritenendo molto utile iniziative pratiche come questa.  Il coordinatore ha concluso la seduta con le sue osservazioni in merito agli interventi effettuati dai singoli suggerendo alcuni consigli pratici per migliorare la tecnica nell’uso della motosega.

Giornate del FAI

Anche l’Associazione Eridanus ha partecipato con i propri volontari alle giornate del FAI che si sono svolte tra sabato 21 e domenica 22 Marzo.

Fin da sabato i nostri volontari hanno dato supporto ai “ciceroni” del FAI nell’assistenza ai numerosi gruppi di visitatori che si sono presentati al palazzo del Tribunale e della Procura. Stessa cosa  nella giornata di domenica per gli ancora più numerosi visitatori di Palazzo Grasselli e dei matronei del Duomo di Cremona.

UpkPfA5XLjjDfnfZTycSmV0BFPf8qlWaYRMunwgT9kw=--

il folto pubblico in attesa per entrare in Duomo

 

Grazie alla stretta collaborazione con altre Associazioni di volontariato ed agli organizzatori, tutto ha potuto svolgersi in modo ordinato e tranquillo nonostante il numero forse inaspettato di cittadini che hanno voluto approfittare dell’occasione per visitare palazzi e opere d’arte di norma non accessibili.

 

IMG-20150322-WA0002

i nostri volontari presenti a palazzo Grasselli

Un sentito ringraziamento ai volontari che hanno partecipato all’evento.

Arrivederci a presto.

 

 

 

 

Piano di formazione

Prosegue il piano di formazione dei volontari dell’Associazione Eridanus. Sabato 14 Marzo 2015 si è tenuta un’esercitazione sul rischio idrogeologico, articolata in due momenti distinti, riferita principalmente al fiume Po.

Al mattino si è svolta una parte teorica in cui sono state portate a conoscenza dei volontari , anche con l’ausilio di materiale audiovisivo, le condizioni che si possono verificare e portare ad uno stato di allarme con rischio di esondazione. Interesse particolare ha suscitato una cartografia dei corsi d’acqua che alimentano il grande fiume, dalla sorgente alla foce, da cui si intuisce la massa d’acqua che può riversarsi in Po. Collegati a ciò sono stati evidenziati i vari punti di misura ( idrometri )  del livello del fiume, dati che permettono di prevedere, per confronto con dati storici, l’andamento nel tempo della crescita del Po.

Sono stati quindi esaminati vari aspetti collegati al verificarsi di queste situazioni e le misure precauzionali e operative da adottare nel caso.

Grazie ad una lezione dinamica con numerosi interventi, interscambio di pareri, opinioni, suggerimenti e chiarimenti, la parte teorica è risultata non solo interessante ma molto utile per acquisire notizie e conoscenze che non bisogna dare per scontate.

Nel pomeriggio si è svolta la parte pratica che ha avuto come obbiettivo l’addestramento dei volontari per effettuare il contenimento di un fontanazzo con il relativo spostamento dei sacchetti di sabbia ed il loro corretto posizionamento.

IMG-20150315-WA0007

catena di volontari per il trasporto dei sacchetti

 

A questo scopo è stata effettuata una prova su terreno stabile per poter       consentire ai volontari di coordinarsi al meglio nello spostamento dei sacchetti di sabbia.

 

 

 

 

 

 

trasporto dei sacchetti ai piedi dell'argine

trasporto dei sacchetti ai piedi dell’argine

 

I volontari si sono quindi trasferiti su un argine in zona campeggio di Cremona e, approfittando di una situazione esistente relativa all’ultima alluvione di novembre 2014, hanno effettuato il trasporto  dei sacchetti di sabbia dalla testa ai piedi dell’argine.

 

 

IMG-20150315-WA0016

posizionamento dei sacchetti

 

 

Dai piedi dell’argine i sacchetti sono stati trasportati e  posizionati in modo da contenere il fontanazzo.

 

 

 

 

Effettuato il recupero dei sacchetti usati per l’esercitazione si è tenuta, come sempre, una breve riunione finale in cui tutti i volontari hanno potuto esprimere impressioni, osservazioni e considerazioni relative alla giornata di addestramento.

IMG-20150315-WA0024

riunione finale per commenti

Il piano di formazione proseguirà a breve con altre iniziative volte a favorire l’operatività dei nostri volontari.

Arrivederci a presto.

 

 

 

 

 

 

Associazione Eridanus sale in cattedra

La collaborazione tra l’ITAS STANGA ed il settore scuola e volontariato del CISVOL ha prodotto una serie di incontri per le classi del biennio con organizzazioni di volontariato che hanno anche attività attinenti al mondo agricolo, ambientale e naturale. Anche Eridanus era presente con due suoi rappresentanti che hanno cercato di spiegare ai ragazzi , divisi in due gruppi , il mondo della protezione civile e ambientale.

un momento dell'incontro

un momento dell’incontro       

Dopo alcuni cenni molto sintetici su cos’è , cosa fa e che mezzi usa protezione civile , abbiamo cercato di attirare l’attenzione degli studenti su problematiche inerenti il nostro territorio riguardo , ad esempio , al rischio idrogeologico dovuto alla presenza del fiume Po. Abbiamo preso in considerazione l’ultima emergenza di Novembre 2014 ed , avvalendoci anche di fotografie , abbiamo portato a conoscenza dei ragazzi i principali interventi richiesti a protezione civile.

SAM_0251

Un breve cenno è stato dedicato anche all’apporto che le organizzazioni di volontariato di protezione civile danno in occasioni di eventi particolarmente calamitosi tipo il terremoto dell’Aquila. I nostri interventi sono terminati illustrando agli studenti il percorso formativo che tutti i volontari devono effettuare prima di diventare operativi , la continua formazione attraverso esercitazioni di vario tipo, organizzate sia all’interno di un gruppo, sia in compartecipazione con altri gruppi, sia da Enti tipo Provincia o Comune.

Ci sembra doveroso concludere con l’auspicio che incontri di questo tipo possano ripetersi nel futuro, nel frattempo ringraziamo per l’organizzazione dell’evento sia la prof.ssa Scazzola A. dell’ITAS STANGA che Anselmi C., referente del CISVOL per il settore scuola, formazione e volontariato.

Un arrivederci a presto.